Promessa di Natale (Dalla serie Bought By The Billionaire Brothers Vol. 9)
by
Alexx Andria

Author:

Title: Promessa di Natale (Dalla serie Bought By The Billionaire Brothers Vol. 9)

Rating:
0 downloads, but you can be the first one

L'autrice di best-­seller di USA Today, Alexx Andria, torna alle avventure dei Buchanan con questa dolce favola d'amore e di redenzione, perdono e guarigione.­Qualcosa di terribile è accaduto a Lana Winters circa un anno fa al Malvagio, un club segreto di proprietà della ricchissima famiglia dei Buchanan, un incidente che l'ha costretta a ritirarsi da ogni contatto col mondo esterno. Non vuole avere nulla a che fare con gli uomini né le interessano eventuali relazioni amorose.­Fino a quando non incontra Laird Tiechert.
Noto dongiovanni, Laird è il peggior tipo d'uomo per qualcuno come Lana – una donna distrutta.
E Laird lo sa. Tuttavia, c'è qualcosa in Lana che non riesce a ignorare. Un sentimento da cui non riesce a liberarsi.
Sa che lei ha bisogno di qualcuno migliore di lui ma Lana lo tenta come nessun'altra.
Riuscirà Laird a diventare l'uomo di cui lei ha bisogno o potrebbe rischiare di rovinare Lana per sempre in caso di fallimento? Estratto“Lana?­” non riuscì a trattenere il tono di sorpresa nella sua voce perché, dannazione, quella non era la donna che ricordava. Questa donna era bellissima e sofisticata, avvolta in un abito nero che le sottolineava le dolci curve e che gli fece dimenticare la promessa fatta a Vince il merito al fatto di non cercare di sedurla. Perché mai aveva fatto una promessa così stupida? Ricordò di deglutire e sorrise, prendendole la mano e schioccandole un lieve bacio contro la pelle morbida con uno sforzo incredibile per fare la sua prima bella figura della serata. “Sei... diversa”. Sei diversa? Grande, Casanova. Molto delicato. Si riprese rapidamente per dire, “Quello che intendo... è un piacere rivederti”.
Lei sorrise, un debolissimo tremore sulle labbra tradiva l'emozione, mentre si liberava dalla sua stretta. “Apprezzo il fatto che tu abbia abbandonato i tuoi impegni per accompagnarmi stasera”, disse con un pizzico di civetteria e lui cercò di reprimere una smorfia. Forse avrebbe dovuto chiamarla, cercare di avere un dialogo – qualcosa che non era decisamente il suo punto forte. Le sue doti riguardavano la conquista, la sfida, non i contatti dopo un incontro. E poiché sapeva che Lana non sarebbe mai stata una sua preda, non si era particolarmente sforzato dopo essere stato sollevato dall'incarico. E ora stava pagando per quella scelta. La voce di lei, con un dolce e delicato timbro misterioso, gli fece sorgere una domanda: come aveva potuto non notare quel meraviglioso cigno nascosto sotto un groviglio di piume infangate? “Sono sicura che hai avuto molto di meglio da fare in tutto questo tempo”, aggiunse lei.
Come se la doveva giocare? Con onestà? No, ipotesi da scartare – quando mai l'onestà aveva giocato a suo favore? E se fosse riuscito a farla un po' impietosire? Le ragazze adorano i tipi vulnerabili, giusto? Assunse un'espressione di scuse mentre le offriva il braccio per condurla al centro della sala da ballo. “Avrei dovuto chiamare. Come stai?­” chiese con sollecitudine.
“Non dobbiamo fingere di essere nient'altro che conoscenti”, Lana gli disse. “Fissiamo le regole ora in modo da evitare le stranezze più tardi”.

edit genres

Genres by usersbeta

No genres by users yet

Comments

No comments yet